domenica 23 aprile 2017

A &&& + Brigitta Greco - Liz armchair

Professoressa la ringrazio, ho compreso tutte le correzioni. Pubblicherò foto e disegni delle sagome del rivestimento per ogni parte della poltrona e in seguito esaminerò come collocare le immagini nel rivestimento.
dovrei fare lo stesso anche per la parte frontale?
senza schema o disegno non so proprio cosa poter rispondere, davvero!
e adesso stavo lavorando su come impostare disegni e foto delle sagome, che completerò inserendo anche le parti decorative.
inserendo i profili: MI RACCOMANDO  stiamo lavorando sulle sagome, non sulle immagini composte e derivate da quelle del format. quindi servono tutti i bordi, lo skyline. in questo caso vanno definite le sagome. successivamente nelle sagome applicherà l'immagine o le immagini e stabilirà quali parti andranno semplicemente colorate, quale colore etc etc, ma per prima cosa va definita l'area della poltrona con gli strumenti idonei, poi si passerà a vedere come l'intera poltrona si presenta in prospetto, pianta, lato, etc, e lì definirà cosa metterci di immagine.cp

"... Non ho ben capito se, correggendo la voluta, dovrei anche allungare il foglio di legno che ricopre lo schienale nella parte posteriore. Se così fosse, dovrei fare lo stesso anche per la parte frontale?... e adesso stavo lavorando su come impostare disegni e foto delle sagome, che completerò inserendo anche le parti decorative." "...Siccome avevo scattato una sola foto del retro della poltrona non per intero, quindi senza mostrare l'intera altezza di gambe e piedi, anche io stessa ora mi stavo confondendo. Ho capito perfettamente il suo suggerimento e adesso ci studierò sopra"

ancora sulla soluzione retro, purtroppo non ho rilievi, né dimensioni né foto valide su prospetto b, e fianco, e l'unica foto che mostri la sagoma (anzi una parte) non mostra però la linea di terra e quindi l'h dei piedini, ma da ciò che deduco (vedi schemi): sul problema piede B consiglio di abbassare/estendere/prolingare la linea della voluta in modo da lasciar fuoriuscire solo il piede e non la gamba, o parte di essa (da risolvere poi la forma finale del piedino). allego immagini in cui ho sovrapposto gli elementi pubblicati (ripeto non sufficienti) in: correzione 2, correzione 3 e correzione 4. cp
cp/correzione 2
cp/correzione 3
cp/correzione 4

Il suo lavoro sta procedendo. ok però il corso è di Design e non un corso per aspiranti Pinocchio:
B2, e B7
  1. la B2 e la B7 sono incongruenti (quindi di nuovo non c'è un disegno che controlli le dimensioni! eppure altezza dello schienale e appoggio del braccio/bracciolo non sono elementi secondari e che lei scriva invece: "ho verificato l'effettiva ergonomia della sedia", dimostra soltanto che una cosa la si può chiamare come si vuole e descrivere una storia come ci pare: ciò non dimostra affatto che sia vera, cito sempre Shakespeare (una rosa anche se non la si chiamasse così, perderebbe forse il suo profumo?)                           (*)(vedi: freak & pop design . design frikkettone 5: A+ ProustLiz - Claudia Mastria una rosa anche cambiandole il nome non perde il suo profumo "Cosa c'è in un nome? Ciò che chiamiamo rosa anche con un altro nome conserva sempre il suo profumo." (Atto II, Scena 2) e vedi: freak & pop design - design frikkettone 2: * Erica AVELLINA - BATJUKEBOX Romeo and Juliet (Act 2, Scene 2): "What's in a name? that which we call a rose by any other name would smell as sweet".("Cosa c'è in un nome? Ciò che noi chiamiamo una rosa con qualsiasi altro nome avrebbe il suo profumo?"dunque: lei può dichiarare quel che le pare - a parole - poi resta il senso delle immagini e quel che documentano. cp)
  2. Frasi sue tipo: "Ho intenzione di collocare un unico pannello che copra lo schienale e lo spazio tra seduta e braccioli" e "Nella seduta pensavo di applicare anche più di un foglio, leggermente convessi per seguire la forma della sedia di plastica e per rendere la poltroncina più ergonomica. Ho pensato anche di fare dei forellini per poter lasciar passare l'aria" e "A questi fogli di legno, che fisserò con delle viti per legno, collocherò le sagome decorative sempre in compensato. Il rivestimento con il tessuto probabilmente sarà con il velcro" etc etc etc, visto che non siamo al corso di "SCRITTURA DEL DIARIO & PENSIERINI" vanno rappresentati! come dite voi in Italiano "disegnare"? perché noi diciamo fare disegni.
  3. la B8: lasciar perdere: non si vede ed è inutile appesantire.
  4. B5 e B6 vanno ancora studiati, altrimenti eliminare semplicemente il problema, quella striscia di cartone altera solo e non migliora la gamba anche se lei scrive "curvato verso la fine per ricreare un pò il movimento del piede della Proust", siamo alle solite e dirlo non significa che lo sia! INVECE è interessante è la curva "quello che lei dice essere l'incastro ("...in modo che si incastri con il pannello che copre lo schienale"), quella voluta è uno linea (vedi mio dettaglio cp/correzione evidenziato con una linea rossa) che deriva ad un foglio sagomato di cartone di cui, PURTROPPO non si vede altro (ne disegno, né foto totale, né foto del cartone tagliato/sagomato. e va studiata ma il plissé che scivola giù come cioccolata o strascico direi no: o si realizza un dettaglio davvero ricco e barocco o niente.ma, senza scelte formali, né disegni non si può andare da bnessuna parte. 
  5. La B4 è la foto di una sagoma, e su quella sagoma si puo ben lavorare (ad averla/averlo/disegno, etc....)cp
    cp/correzione

Aggiornamento 4
Buon pomeriggio professoressa, ho seguito il suo consiglio e cominciato a studiare e sperimentare sulla sedia. Ho intenzione di rivestire alcune parti della sedia con dei fogli di compensato di 1 mm, flessibili ma resistenti, e soprattutto sottili. Mi sono resa conto che in effetti, come lei mi ha fatto notare, devo fare attenzione con gli spessori, altrimenti si rischia di entrare a malapena nella poltroncina (e a tal proposito il mio intento è quello di minimizzare l'imbottitura all'interno della sedia, e aumentarlo all'esterno). Per studiare come collocare i fogli di legno ho fatto una prova con del cartoncino. A questi fogli di legno, che fisserò con delle viti per legno, collocherò le sagome decorative sempre in compensato. Il rivestimento con il tessuto probabilmente sarà con il velcro.





B1 - Prova rivestimento in legno, fronte. 



B2 - Prova rivestimento in legno, particolare braccioli.


B3 - Prova rivestimento in legno, particolare seduta.



B4 - Prova rivestimento in legno, retro.
Ho intenzione di collocare un unico pannello che copra lo schienale e lo spazio tra seduta e braccioli. I fogli posizionati sui braccioli sono collocati in modo da sporgere leggermente e ricreare quella forma presente nella Proust e per poter inserire anche la sagoma decorativa. Nel retro un altro unico pannello copre schienale e spazio tra seduta e braccioli. Nella seduta pensavo di applicare anche più di un foglio, leggermente convessi per seguire la forma della sedia di plastica e per rendere la poltroncina più ergonomica. Ho pensato anche di fare dei forellini per poter lasciar passare l'aria. 

B5 - Prova rivestimento in legno, particolare gamba 1.

B6 - Prova rivestimento il legno, particolare gamba 2.
Per le gambe ho pensato di fare così. Siccome la mia sedia presenta una parte scavata nelle gambe potrei coprirla con un foglio in legno collocato in modo che si incastri con il pannello che copre lo schienale, leggermente curvato verso la fine per ricreare un pò il movimento del piede della Proust (mi scusi per lo scotch bianco non molto carino). Adesso sto studiando come realizzare le sagome decorative, temo solo di non riuscire a ricreare quel rilievo che presenta la Proust.


B7 - Studio ergonomia sedia.
Inoltre ho verificato l'effettiva ergonomia della sedia attualmente, che poi vorrei confrontare con l'ergonomia con l'aggiunta dei pannelli decorativi e anche in seguito all'aggiunta dell'imbottitura.
E ora vorrei chiederle una cosa professoressa. Sono indecisa se lasciare la parte inferiore della seduta libera, se collocare un foglio, o se rivestirla semplicemente.





B8 - Parte inferiore della seduta.


deve!
certo! fare tutte le prove, altrimenti che senso avrebbe la sperimentazione, se non sperimenta? forse il legno presenterà difficoltà nel posizionarlo e stabilizzarlo. forse una sorta di cappuccio di materiale plastico resistente (multibolle, etc) che abbracci tutta la sedia presenterebbe meno problemi... cp
Professoressa, la ringrazio per il suo suggerimento che approvo totalmente, e anzi a proposito vorrei chiederle una cosa. Siccome io avevo in mente di rivestire la sedia con del legno, sia per coprire quegli spazi vuoti nello schienale che quelli tra braccioli e seduta, potrei prima rivestirla e poi fare la prova con l'imbottitura? Inoltre mi rendo conto di aver fatto delle valutazioni errate in ciò che ho pubblicato precedentemente, sia per quanto riguarda l'ergonomia che per l'idea di accorciare la sedia.

martedì 11 h 10:30 ci riprovo: parlando di imbottiture & spalliera/sagoma tra questa e questa ci sono alcune differenze poiché lo spessore della gommapiuma va valutato e provato altrimenti si rischia di non entrarci nemmeno (ergonomia)quindi perché non fa una prova al vero e non fotografa? fronte, profilo, e retro + persona. poi sulle sagome ritagliate e migliorate e riporterà l'area sulla quale posizionare i suoi 0405 e passerà ai dettagli, colori etc, deciderà cosa e se mettere ai lati o sulla seduta etc. cp
ma se taglia le gambe: "... spiegavo che vorrei tagliare i piedi della sedia per renderla più bassa..." diventa una sedia da bambini (non la poltrona Proust o qualsivoglia poltrona) e le ginocchia del fruitore salgono quindi questo suo schema è impossile: non arriverà MAI a poter poggiare la testa, né ad avere le gambe in quella posizione... forse un nano. cp
beh no! 1. che disegno è? non certo della sua scocca di partenza, come sarebbe possibile avere delle gambe così basse? Professoressa, se vede lo schizzo 1 (immagine 07) che ho pubblicato l'altro ieri spiegavo che vorrei tagliare i piedi della sedia per renderla più bassa e più simile a livello di dimensioni alla poltrona Proust.








A1 - particolare dello schizzo 1
2. a parte la scritta a mano FRONTE e RETRO vergognose su entrambi i disegni, 
3. e il motivo decorativo non compatibile con A.W., non è cambiato nulla: 
4. il disegno è solo l'esatta copia delle 2 elaboraz grafiche n 03 e 04 già apprezzate ed approvate e persino il suo primo schema rosso che riporto qui in alto (e che poverino ha lo stesso nome: 04! accidenti Brigitta, ma almeno titolare con un senso non sarebbe male! ma a che pensa?) dicevo: 

In questi disegni avevo provato a pensare non solo alle elaborazioni grafiche dello schienale, ma anche delle altre parti della poltroncina. Mi scuso per aver nominato male le immagini.

andiamo! ma che dice? a parte il fatto che esistono vai modi di disegnare: sezione elemento, poi traccia  della parte che si elimina, etc etc, vuole fare un prospetto al reale? o ci affidiamo ai fumetti? anche tagliando le gambe la larghezza non c'è e nemmeno l'altezza, quindi vanno progettate le parti etc etc. cp 
5. persino lo 04 rosso spiega di più sulla realizzazione/trasformazione della sedia recuperata di questi 2 disegni! ossia dopo 1 mese e + direi che non stia riuscendo e, come i precedenti disegni 07.08. 
6. non attendibili. 
7. eppure lei ha la sedia: cosa aspetta a studiare qualche soluzione? cp

Aggiornamento 3
Buonasera professoressa, ho riflettuto sulle sue parole e mi dispiace non aver agito correttamente. Ho cominciato a fare due disegni su una possibile composizione del rivestimento della poltroncina, vista dal fronte e dal retro. Ho pensato di inserire un motivo decorativo, con i colori modificati in modo da riprendere quelli presenti nelle immagini di riferimento. Prossimamente caricherò altri disegni, tra cui quelli per le parti laterali sui quali sto già lavorando. Spero adesso di essere sulla giusta strada. 












01. Schizzo 1 - rivestimento fronte












02. Schizzo 2 - rivestimento retro





03. Motivo decorativo modificato

Inoltre mi scuso per non avere nominato correttamente le due elaborazioni che avevo fatto al computer. Lo faccio subito.







04. Elaborazione grafica - schienale fronte







05. Elaborazione grafica - schienale retro



rispetto a quanto detto ieri a Lezione, in cui ho impiegato 4 ore ... impiegato, speso e forse sprecato, beh! direi che qui abbiamo il contrario di quanto spiegato. In poche parole i disegni che lei ha postato sono inutili (e anche false, poiché le proporzioni/ergonomia della sua sezione sono improbabili: lo schienale arriva al massimo a metà schiena e non alla testa
) e infatti non mostrano alcun tentativo di studio su come procedere: né sulla trasformazione della sedia (volumi) né sul collocamento delle grafie (rivestimento). quindi questa che poverina ancora è senza nome rimane la migliore. le altre tre geometriche le scarterei (Mondrian usa ben altri e fondamentali colori e perché scomodare addirittura Malevic se siamo su immagini pop degli anni 60?)e soprattutto non ci sono prove. le prove di cui ho mostrato tanti esempi ieri e che è impossibile riassumere qui (riavvolga il nastro) ha l'oggetto, ha i materiali, ha le mani - tutte e dieci le dita, forbici etc, gli occhi, addirittura il corpo per sedercisi, ha una camera/obiettivo fotografico e tante immagini inoltre ha tutti gli strumenti della rappresentazione e dello studio, sta a lei trovare un'armonia. cp

Aggiornamento 2
Buonasera professoressa, ho deciso di cambiare la sedia sulla quale lavorare in quanto sono riuscita a recuperare una che a mio avviso si adatta meglio alla forma della poltrona Proust.












01. Sedia recuperata frontale





02. Sedia recuperata tre quarti
03. Sedia recuperata dal basso

Ho creato alcune elaborazioni, mantenendo sempre le stesse immagini di riferimento, che pensavo si potessero inserire nelle parti laterali della poltroncina, ma sono indecisa su quali scegliere.  In una ho inserito anche un motivo decorativo con alcuni colori modificati. Per il fronte ed il retro mi piacerebbe mantenere le mie due proposte precedenti.
04. Rielaborazione 1 - Mondrian style

05. Rielaborazione 2 - Malevič style
06. Rielaborazione 3 - Malevič style con variante 

Infine ho fatto alcuni schizzi per studiare la costruzione della poltroncina.
07. Schizzo 1 - costruzione poltroncina e misure 
08. Schizzo 2 - ergonomia e misure
P.S. Mi scusi se alcune scritte compariranno rosse, non riesco a modificare il colore. 

**più che non spiegarsi non indica! è tutto 03. Elaborazione progettuale!!! direi che il bleu è il frontale, questo: e l'arancio il retro. cmq ok restano i braccioli, etc. vada avanti. cp

ok Brigitta, ma quale delle 2? Al solito non indicate con didascalie/nomenclature! e soprattutto cosa nel resto della poltrona? cmq il suo avanzamento va bene, prendo atto che ha cambiato poltrona di riferimento, prosegua, anzi ci dia dentro, approfitti della sua creatività, dia fiducia a sé stessa. cp

Mi scusi professoressa non mi sono spiegata bene, le immagini delle rielaborazioni sono rispettivamente il fronte ed il retro della poltroncina. 

Aggiornamento
 



01. Tipologia scelta: Poltrona Proust di A. Mendini per Magis (1978)


02. Immagini di riferimento: Andy Warhol - Silver Liz (1963); Andy Warhol - Liz (1965); Andy warhol - Elizabeth Taylor (1963); Andy Warhol - Early Colored Liz (1963)

03. Elaborazione progettuale: In ogni fascia colorata della Proust ho deciso di inserire parti differenti delle quattro immagini di riferimento, a grandezza differente e ruotate diversamente, colorando le sagome con i colori presenti nelle immagini
04: Sedia reperita e possibili materiali:



rivestimento: tela
imbottitura: gommapiuma; colori acrilici; sagome: compensato





da: Brigitta Grecobrigitt....com
a:cecilia polidori <deepsdesignbycp@gmail.com>
data:6 marzo 2017 08:43
oggetto:Chiarimenti su poltroncina

Brigitta Greco

08:43



me

Buongiorno gentile professoressa,
ieri sera ho pubblicato sul blog un post con la mia idea per la poltroncina e la ringrazio per il suo commento, solamente che non ho ben capito se l'idea le piace o se dovrei cambiare qualcosa. Sto provvedendo al reperimento dei materiali e se il progetto le piace comincio subito a lavorarci.
La ringrazio nuovamente


cecilia polidori deepsdesignbycp@gmail.com

09:31



Brigitta

scriva sul post
cp
ho corretto e modificato le dimensioni dei riferimenti.
cara Brigitta, post correttamente pubblicato, con font ed impaginazione. quindi brava nell'esito: pubblicazione...
per il resto assai triste! 
Il link ESERCITAZIONE 2 - materiali base LABORATORIO 17 XI 2016 con il TEMA non chiede un fotomontaggio, bensì parla di 
"rivestimento imbottito oppure a matassa ed eventuali 
decori sagomati" e lei non fa vedere nulla in 
proposito; 
inoltre punto 2: Scelta dei soggetti di riferimento = 4 immagini a stampa. 
quindi se son 4 non è 1. 
e punto 3: possibili campioni di materiale previsto per la FASE 2 ergo: lei 
titola il post FASE 1, ma la fase uno non è completa. allora quante 
sottospecie/sezioni della fase 1 vuole fare? 
cp

01. Tipologia scelta - Poltrona Proust per Magis, 2001
02. Soggetto di riferimento - Andy Warhol, Liz, 1965
03. Sedia di riferimento scelta - sedia in plastica



04. Fotomontaggio del progetto

Ho realizzato un fotomontaggio per poter illustrare meglio la mia idea. Non so se la poltroncina in questo modo possa risultare troppo "semplice", avendo scelto una sola immagine di riferimento, ma la mia idea era proprio partita dalla Proust per Magis a tinta unita. Cosa ne pensa professoressa?